italian english french
Le Fascette Elastiche
16 giugno 2014
06160620142018.jpg
Le Fascette Elastiche

Sentire la fascetta a coppie camminare verificare gli effetti
Ritrovare la duplice trazione con allungamento addome e con mano respiro.
Posso aggiungere a coppie trazione scapole e l'altro si concentra con tallone
Uno tiene piedi affrancati facendo la stampella sulla sella del piede e l'altro si concentra sulle scapole e le mette in trazione. Il segno che si è raggiunto la vibrazione è che l'addome tira.
Quando tira vuol dire che si sta riallungando, ma essendo corto si oppone all'apertura esterna, quindi lo devo ammorbidire con l'apertura interna del respiri. Mi porto la mano nell'addome e spezzo il muscolo per farlo respirare.

Posso praticare il risveglio delle fascette anche da solo.

Poi metto in relazione con la camminata che sarebbe il normale esercizio.
Passo di Giacometti
Con un piede, dinamico e statico controllando di non ruotare il piede, la gamba o non deformare il
torace. Poi statico, ascolto la diff.
Con l'altro piede

Passo sul posto in tre tempi
Passo e appoggio, ritorno sempre con lo stesso piede, poi con l'altro
Poi alterno successione: passo di Giacometti con un piede appoggio con lo stesso, fletto ginocchio stesso e sollevo piede opposto, sento rapporto con la terra e carico peso su questo, respingo pavimento con conca e ridistendo il ginocchio, lancio Giacometti con l'altro piede e ricomincio.

Possiamo poi camminare a due
1 uno cammina e l'altro tira scapole
2 coach tira piedi
3 coach preme su addome

Nike di Samotracia un braccio, l'altro tutte e due
Torsione del digestivo Antonetto

Jesus Christ Superstar
Da soli a coppie a tre

Fenicottero
Elefante con allungamento fascette
Elefante con qualcuno che ci tiene e ci tira asimmetricamente
A fascetta più corta.

Da elefante dinamico e statico e attrezzato a rana più volte

Ragionamento sulla posizione della paletta e sulla tenuta dei piedi
Affrancamento del talloni, ventosa dietro l'incavo del ginocchio e salti con la ventosa, gamba distesa mi do lo slancio schiacciando a terra l'incavo del ginocchio.
Allungamento a dima del tendine di Achille. Per tre volte allungo la gamba cercando di schiacciare a terra l'arco che va dal polpaccio al tallone. Se riesco a allungarlo un minimo dovrebbe automaticamente restare agganciato a terra.

Paschimottanasana a balzi con trazione dell'incavo del ginocchio e cercando di non perdere la flessione del piede a martello, ma di sentire lo stiramento del tendine di Achille.
Rimango alla massima flessione poi pratico una o più volte Nike di Samotracia senza risollevare nemmeno di un centimetro la schiena. Un braccio, l'altro, tutti e due.

Ardha Matsyendrasana
Risalgo Porto piede dx sul pavimento oltre il sx ma petto al centro con stomaco aderente a ginocchio. Già questo mantenimento mi garantisce lo stiramento delle fascette. Per aumentarlo,  porto braccio si su ginocchio dx e ruoto petto a dx, mantenendo colonna dritta, al fine di stirare le fascette. Se mi do la priorità sensoriale (il compito) di stirare le fascette mentre eseguo, mi trovo a praticare correttamente.
Ritorno.
Rana e Konasana.
Sollevamento ascolto.
FB
articoli per mese